Lorenzo Lipparini

Cittadinanza digitale: esperienza politica e formazione accademica

Ho avuto l'onore di chiudere il corso di Cittadinanza Digitale al Dipartimento di Informatica della Statale di Milano.
Ho raccontato della mia esperienza di attivismo civico, nato all'Università e nella militanza radicale, tra Bruxelles e Milano.
Ringrazio la prof Fiorella De Cindio e il tostissimo Andrea Trentini che han lasciato la parte interrogatorio agli studenti.
Qui il video integrale.



@llipparini

Milano@Work, la maratona di intelligenze digitali a lavoro per la città

Una maratona tecnologica che ci ha restituito undici progetti davvero validi, nati da innovatori che hanno unito alla bontà delle loro idee l’utilità dei data set forniti dall’Amministrazione comunale, dimostrando come sia possibile lavorare tutti insieme per rendere la nostra città sempre più competitiva, innovativa e connessa ai cittadini.

Questo è stato Milano@Work, l’hackathon organizzato dal Politecnico di Milano, nel quadro del progetto europeo Open4Citizens, con il patrocinio del Comune di Milano

Hanno partecipato 66 giovani, organizzati in 11 team; hanno lavorato per 25 ore consecutive con il supporto di mentor professionisti, funzionari della pubblica amministrazione ed esperti tematici, per sviluppare idee innovative, mock-up e applicazioni mobili che rappresentino possibili soluzioni alle esigenze dei cittadini utilizzando gli open data messi a disposizione dal Comune di Milano relativi ai cantieri diffusi in città, all’occupazione del suolo pubblico, ai ponteggi, alle autorizzazioni temporanee e alle pratiche edilizie, oltre che i dati raccolti da terze parti in formato aperto disponibili a livello comunale.

I progetti vincitori sono Cantieri Miei e MilanoFocus.


@llipparini

Partecipazione e civismo all'Open Government Partnership Summit di Parigi

La partecipazione dei cittadini alla vita civica e politica fornisce anticorpi alla democrazia.
La sindaca di Parigi Anne Hidalgo presenta il bilancio partecipativo e gli impegni coi governi locali all'Open Government Partnership Summit di Parigi, dove sono intervenuto come Assessore alla Partecipazione, Cittadinanza attiva e Open Data del Comune di Milano per gli impegni assunti su Agenda pubblica degli incontri con i portatori di interesse e l’Anagrafe pubblica degli eletti e dei nominati.

@llipparini

Maratoneti digitali di tutta Milano, unitevi!

mondo_tech_migliora_servizi

Sabato 17 e domenica 18 dicembre chiamiamo a raccolta cittadini, studenti e maker che abbiano voglia di mettere a disposizione della città le loro abilità e i loro interessi per Milano@WORK, l'hackathon promosso dall'Assessoprato alla Partecipazione, Cittadinanza attiva e Open Data del Comune di Milano con Dastu del Politecnico di Milano (Dipartimento di Architettura e Studi Urbani).

L'hackathon è una speciale maratona alla quale partecipano esperti e appassionati di innovazione e tecnologia. 

Milano@WORK in particolare è in programma al Politecnico di Milano a partire dalle 9 del mattino di sabato 17 dicembre. Un hackathon di trenta ore organizzato nell’ambito del progetto Europeo open4citizens (open4citizens.eu) che parte da un assunto: Milano è una città soggetta a trasformazioni continue. 

Per aiutare i cittadini a muoversi in una città che cambia e per promuovere una cultura degli open data come strumento utile a tradurre la trasformazione urbana in nuovi servizi e policy, l’Assessorato alla Partecipazione, Cittadinanza attiva e Open Data del Comune di Milano e il Dastu del Politecnico di Milano (Dipartimento di Architettura e Studi Urbani) invitano sviluppatori, designer, studenti, start-upper, maker, creativi, civic hacker, cittadini e funzionari coinvolti nella gestione di dati e informazioni rilevanti sulle trasformazioni della città a sviluppare idee innovative, mock up e applicazioni mobili che rappresentino possibili soluzioni alle esigenze dei cittadini. Sono previsti due riconoscimenti: ottomila euro per la migliore applicazione e duemila euro per il migliore mock up.

Per la registrazione: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-milanowork-un-hackathon-per-esplorare-le-trasformazioni-dellanella-citta-29596132830 

Per info e regolamento: http://open4citizens.eu/pilots/milano/


@llipparini

Attiva chatbot su Telegram per informazioni su seggi e risultati in tempo reale

Assessore Lipparini: “Un servizio sperimentale che dimostra l'utilità e l'efficacia dei data set rilasciati dal Comune di Milano, che continuano a svilupparsi grazie alle tecnologie più all'avanguardia”

Milano, 3 dicembre 2016 - In occasione del referendum costituzionale di domenica 4 dicembre l’Unità Statistica del Comune di Milano, responsabile della gestione del portale Open Data, ha provveduto a rilasciare i data set relativi all’ubicazione e alla composizione dei 1248 seggi elettorali.

I dati di recente pubblicazione hanno suscitato l’interesse di una community di sviluppatori che ha lanciato, in collaborazione con l'Amministrazione comunale, un servizio chatbot per Telegram, operativo a partire dal 4 dicembre, che consentirà di utilizzare i dati del Comune di Milano per ottenere risposte automatizzate sull’ubicazione e la composizione dei seggi dislocati su tutto il territorio comunale e seguire in diretta i risultati dello spoglio.

 “I servizi open data di Milano continuano a svilupparsi con l’utilizzo delle tecnologie più all’avanguardia che si stanno diffondendo tra i cittadini, a partire dai più giovani - ha dichiarato Lorenzo Lipparini, assessore alla Partecipazione, Cittadinanza attiva e Open data" - . L'app Telegram è molto conosciuta all’estero e si sta diffondendo rapidamente anche in Italia, riscuotendo molto interesse tra i milanesi, soprattutto perché in grado di offrire informazioni di pubblica utilità in tempo reale, proprio come quello che presentiamo oggi in via sperimentale e che speriamo presto si possa estendere ad altri servizi utili ai cittadini".  

Per utilizzare il servizio è necessario scaricare sul proprio smartphone l'applicazione Telegram e ricercare l’account “OpenDataMilanoBot”.

@llipparini

Agenda pubblica degli incontri con i lobbisti

Nuovo mese, nuova pubblicazione dell’agenda pubblica degli incontri per sapere chi ho incontrato in qualità di Assessore del Comune di Milano e di cosa abbiamo parlato. Un atto di trasparenza che racconta quali portatori di interesse ho ricevuto. Un’iniziativa che è parte del piano di azione nazionale su Open Government, presentato presso il Ministero della Funzione Pubblica, in attesa di avere un registro nazionale dei portatori di interesse come quello lanciato dal Ministro dello Sviluppo economico Calenda.

@llipparini

Débat Publique, la partecipazione comincia dalle regole

Questo pomeriggio partecipo al Tavolo Débat Publique, l'iniziativa che nasce in supporto alla legge nazionale per il dibattito pubblico ed è parte del progetto di mediazione del conflitto ambientale, cui Milano aderisce.

Oltre all’Assessorato alla Partecipazione, Cittadinanza Attiva e Open Data del Comune di Milano contribuiscono alla riflessione Camera di Commercio, Ministero dell'Ambiente, Regione Lombardia, Legambiente, Avanzi, insieme ad avvocati e mediatori. 
La partecipazione comincia dalle regole!

@llipparini