Lorenzo Lipparini

Post per tag: cittadinanza attiva

Social Street, cittadini attivi e liberi

Ho partecipato ad un incontro con le Social Street, che si è tenuto giovedì sera al WeMi San Gottardo, promosso dall'Assessorato guidato da Pierfrancesco Majorino nell'ambito del VI Forum delle Politiche Sociali.

Un'opportunità per illustrare come l’Assessorato alla Partecipazione, Cittadinanza Attiva e Open Data, segua e dialoghi con le Social Street e le altre realtà informali attive a Milano, per favorirne la sempre più operosa e fattiva partecipazione al bene ed alla collaborazione civica.

Qui l'incontro integrale ripreso da Radio Radicale.


@llipparini

Voce del verbo Partecipare

Una giornata dedicata alla partecipazione civica, alla collaborazione, alla progettazione partecipata degli spazi e la vita sociale urbana: è stato questo “Voce del Verbo Partecipare”, il workshop promosso dall’Assessorato alla Partecipazione, Cittadinanza attiva, Open Data del Comune di Milano con il network #ComunInnovano lanciato da Flavia Marzano, innovatrice tra le più determinate e oggi Assessora a Roma Semplice.

Abbiamo discusso e lavorato con associazioni, università, amministratori, attivisti ed insieme abbiamo stilata la “Carta della Partecipazione” - una base concettuale, un'insieme di linee-guda per generare un ecosistema partecipativo diffuso, efficace, semplice.

Siamo già tutti al lavoro. Manteniamoci motivati e manteniamoci in contatto!

Qui la registrazione video di Radio Radicale.


@llipparini

Cittadinanza digitale: esperienza politica e formazione accademica

Ho avuto l'onore di chiudere il corso di Cittadinanza Digitale al Dipartimento di Informatica della Statale di Milano.
Ho raccontato della mia esperienza di attivismo civico, nato all'Università e nella militanza radicale, tra Bruxelles e Milano.
Ringrazio la prof Fiorella De Cindio e il tostissimo Andrea Trentini che han lasciato la parte interrogatorio agli studenti.
Qui il video integrale.



@llipparini

Débat Publique, la partecipazione comincia dalle regole

Questo pomeriggio partecipo al Tavolo Débat Publique, l'iniziativa che nasce in supporto alla legge nazionale per il dibattito pubblico ed è parte del progetto di mediazione del conflitto ambientale, cui Milano aderisce.

Oltre all’Assessorato alla Partecipazione, Cittadinanza Attiva e Open Data del Comune di Milano contribuiscono alla riflessione Camera di Commercio, Ministero dell'Ambiente, Regione Lombardia, Legambiente, Avanzi, insieme ad avvocati e mediatori. 
La partecipazione comincia dalle regole!

@llipparini

Un referendum sull'Apple Store?

Il progetto dell'Apple Store verrà discusso in consiglio di Municipio 1, e naturalmente spetta in primis al presidende dell'aula Mirko Mazzali calendarizzare la discussione.

Tuttavia a seguito dell'idea di referendum lanciata da I Hate Milano ho già proposto all'Assessore alla Cultura, Filippo Del Corno e all'Assessore all'Urbanistica, Pierfrancesco Maran di organizzare un incontro pubblico con Apple per raccogliere le osservazioni dei milanesi e dibattere nel merito. Un referendum – va ricordato – può essere indetto solo se si raccolgono le firme necessarie. Non basta insomma che lo voglia un membro della Giunta – anche se quel membro è l'Assessore radicale alla Partecipazione!

Ne parla qui Milano Today.

@llipparini

Incontro pubblico con associazioni, cittadini, stampa e il Sindaco Sala

Il 28 settembre, insieme al Sindaco Sala abbiamo presentato e condiviso con i cittadini, la stampa e le associazioni il piano d’azione e gli impegni dei prossimi mesi in tema di partecipazione, trasparenza e accesso alle informazioni.

La data non è casuale: il 28 settembre infatti si celebra la Giornata del Diritto di Conoscere, un Diritto riconosciuto dalla Corte europea per i Diritti dell'Uomo, che in Italia è diventato legge nel gennaio 2016, con l'introduzione nel Decreto Trasparenza del Freedom of Information Act, FOIA.

E’ stata una prima, importante occasione di confronto aperto attraverso cui raccogliere gli stimoli di coloro che contribuiscono alla vita partecipativa della città.

Ed è stata l'occasione anche per discutere le azioni già intraprese:

- Agenda pubblica degli incontri con i portatori di interesse (API), già online sul portale Comune di Milano.
- Question time in diretta Facebook, un appuntamento settimanale di dialogo e confronto con i cittadini che vorranno intervenire.
- Piano per una migliore fruibilità ed un più agevole accesso ai dati già disponibili sul portale del Comune.

Abbiamo anche presentato le consultazioni già avviate sulla piattaforma di partecipazione civica PartecipaMi. Con la prima consultazione, invitiamo i cittadini ad avanzare proposte di candidatura per gli Ambrogini, esprimendo oltre al nome anche la motivazione. Con la seconda consultazione chiediamo invece agli utenti del portale del Comune di Milano di segnalarci gli ostacoli riscontrati nell’accesso ai dati e alle informazioni, sebbene già disponibili online.

L'incontro è stato trasmesso anche in diretta Facebook e Twitter. Ne è seguita una tavola rotonda, partecipata e appassionata. L'evento è disponibile in video su Radio Radicale.

@llipparini